italiaradionetwork.it

Il mutuo immobiliare è il tipo di mutuo più diffuso in assoluto. È una sorta di finanziamento che ci consente di ottenere una grande somma di denaro, utile per la compravendita di una casa o di un immobile. Possono sottoscrivere questo prestito tutte le persone con almeno 18 anni, che risiedono in Italia (da almeno 6 mesi) e che hanno un reddito dimostrabile – da fornire al creditore come garanzia.

C’è poi una sottocategoria di mutuo immobiliare, che viene chiamata col nome di mutuo fondiario. Si tratta di un prestito che può avere una durata di restituzione flessibile, che va da un minimo di un anno fino a un massimo di trenta. È un patto particolare, in quanto nel contratto viene stilata una clausola di ipoteca. Questo significa che il beneficiario pone un’ipoteca di primo grado sull’immobile che intende acquistare, da fornire come garanzia all’istituto di credito che mette a disposizione il capitale. Specifichiamo che si tratta di un’ipoteca di primo grado perché è possibile, per legge, stipulare diversi gradi di ipoteche sullo stesso immobile. Su una casa singola infatti possiamo accendere varie ipoteche, e ognuna viene definita con un grado. Questo valore (espresso appunto per gradi) stabilisce la priorità che il creditore avrà poi sull’immobile. Per questo motivo, quando si accende un mutuo fondiario, stiamo in realtà fornendo alla banca la priorità assoluta sulla casa.

Quando facciamo un mutuo fondiario il valore del bene ipotecato (e quindi della casa) non deve essere superiore all’80 % della somma che l’istituto di credito elargisce al debitore. Possiamo comunque accendere un mutuo fondiario se il cliente ha ulteriori garanzie da presentare alla banca – ottenendo così fino al 100 % del valore dell’immobile.

Quanto possiamo ottenere con un simile finanziamento? In realtà gli importi massimi che la finanziaria può concedere con un mutuo fondiario sono stabiliti dalla Banca d’Italia – che regola e gestisce il mutuo fondiario in ogni sua parte. Di solito tali somme vengono calcolate in base al valore del bene che stiamo ipotecando o acquistando.

Se vuoi risparmiare tempo e fare domanda di un mutuo online non puoi perderti questa guida per farlo al meglio.