italiaradionetwork.it

In molte parti del mondo, da tempo in pratica immemore, sono stati lanciati dei diversi e importanti piani di tutela e di sostegno al credito per tutta una vasta platea di persone e di categorie sociali che magari per mille e più ragioni di trovavano nelle condizioni di dover risolvere dei problemi di liquidità, e specie in ragione di un percorso di supporto per quella che viene vista a tutto tondo come una delle forme di investimento di denaro più utili e necessarie di ogni persona, vale a dire quello dell’acquisto della casa. Molto spesso, specie per la categoria dei cosiddetti lavoratori autonomi, l’accesso al credito e il classico percorso per ottenere la tipica erogazione di un mutuo era a dir poco un percorso ad ostacoli. Eppure in molte parti, come per esempio oltre manica, ci sono dei procedimenti che aiutano a dirimere la faccenda.

Cliccare qui per altre info per studiare l’argomento su questo sito internet specifico sull’argomento stesso.

Il governo del Regno Unito ha lanciato un nuovo schema di prestito specificamente progettato per i mutuatari autonomi che non hanno un contabile che fornisca loro la necessaria pianificazione fiscale. Ora, c’è un nuovo schema disponibile per i mutuatari autonomi che lavorano duramente e che non possono dimostrare il loro reddito completo ai fini fiscali. -Il limite massimo di prestito per i prestiti non QM per i mutuatari autonomi è limitato a $4 milioni. -Non sono necessarie dichiarazioni dei redditi.

Ci sono alcuni fattori che devono essere tenuti presenti prima di richiedere un prestito per lavoro autonomo. Prima di tutto è necessario verificare con il proprio commercialista o consulente finanziario l’entità del reddito da dimostrare per il prestito. In secondo luogo è necessario scoprire se c’è qualche forma di garanzia necessaria per il prestito, come azioni, obbligazioni, polizze assicurative e così via.

Ci sono due tipi di prestiti disponibili per i mutuatari autonomi: il primo è per le persone senza storia creditizia (o anche meno di una storia creditizia perfetta) e l’altro è per coloro che hanno un rating creditizio e lavorano nel Regno Unito da qualche anno.